Disagi idrici in viale Isonzo: “Sorical assente”

viale isonzo, sorical longo

“La Sorical continua nella sua irresponsabile assenza nelle strategie di risoluzione dei problemi di approvvigionamento idrico della zona sud del capoluogo”. Lo ha detto l’assessore ai Lavori pubblici Franco Longo.

 

“Dopo diversi appelli – continua Longo – e tante legittime richieste, da parte della cittadinanza e dell’amministrazione comunale, dopo gli esposti presentati dalla commissione consiliare Lavori pubblici, dopo innumerevoli tentativi di collaborazione, la Sorical non accenna a voler intervenire per ridurre i disagi di una fascia importante della città e della sua popolazione”, ha proseguito l’assessore sottolineando come “i serbatoi Stillo, Barone e Corvo, che servono le utenze di viale Crotone e di una fetta centrale di Lido, Bellino, Casciolino, lo stesso Barone, viale Emilia e viale Isonzo continuano ad essere desolatamente vuoti”.

 

“Non è per niente accettabile questo atteggiamento da parte della società che gestisce le risorse idriche per conto della Regione – ha aggiunto Longo -, né il Comune, come sta facendo, può intervenire in emergenza per portare l’acqua alle persone creando debiti e reperendo economiche che, altrimenti, potrebbero benissimo essere utilizzare su altri fronti.

 

Ogni richiesta di autobotte, che deve necessariamente passare dalla disponibilità di ditte private, in quanto la Protezione civile non garantisce più il servizio, costa all’amministrazione fra le 800 e le mille euro: va da sé che il ricorso continuo a questa soluzione tampone grava sulle tasche del Comune, e di conseguenza dei cittadini, senza che ci siano responsabilità dirette.

 

La Sorical – ha concluso – la finisca di girarsi dall’altra parte, altrimenti la protesta dei cittadini, che sosterrò in prima persona, sarà necessaria e legittima”.

Redazione Catanzaro 7