Commissione Lavori Pubblici: i punti del giorno

Commissione Lavori Pubblici

Depuratore, strade, caditoie e regolamento Verde: sono tanti gli argomenti discussi in Commissione Lavori Pubblici con assessore e dirigente nella seduta odierna. Quali sono le soluzioni?

I nuovi interventi di potenziamento del depuratore, che partiranno nei prossimi giorni, sono stati al centro delle relazioni dell’assessore ai Lavori pubblici, Franco Longo, e del dirigente del settore Gestione del territorio, Guido Bisceglia, nel corso della riunione della commissione consiliare Ambiente e Lavori pubblici presieduta da Eugenio Riccio.

L’impianto di Verghello, sul quale sono già state completate una serie di importanti operazioni di miglioramento e ampliamento delle sue funzionalità, continua a restare al centro dell’attenzione della commissione e dell’amministrazione tutta.

Non solo, nei giorni scorsi è stato registrato l’esito soddisfacente di un sopralluogo congiunto di Arpacal e Capitaneria di Porto: della verifica ne ha riferito l’assessore Longo.

L’organismo presieduto da Riccio si è soffermato, inoltre, sulle problematiche dell’alveo del torrente Fiumarella, occupato ormai quasi interamente da arbusti e vegetazione: “Situazione che provoca molti timori tra i cittadini, giustamente preoccupati per le esondazioni che si potrebbero verificare in caso di forti precipitazioni nel tratto compreso tra Santa Maria e Passo di Salto – via Sardegna”, ha sottolineato il presidente.

“Questa problematica è da diversi mesi segnalata dalla commissione, che ha acceso un faro su di essa quando presidente era ancora il consigliere Levato”.

Longo e Bisceglia hanno comunque sottolineato che gli uffici comunali preposti stanno accelerando sul fronte burocratico per riunire, in tempi rapidi, le conferenze di servizi necessarie per procedere, poi, con la bonifica. “Gli interventi dovrebbero comunque riuscire a partire fra settembre e ottobre”, ha spiegato Riccio.

La commissione e l’assessore Longo hanno condiviso la programmazione di un nuovo incontro finalizzato a stabilire le priorità sulla manutenzione delle strade “a fronte di risorse economiche molto risicate”. Per la commissione, comunque, la prima priorità riguarda il lungomare.

Longo e Bisceglia hanno anche recepito e fatto propria l’articolata proposta del presidente Riccio per la programmazione, durante l’estate, della pulizia di canaloni e caditoie.

“In questo modo eviteremmo i soliti allagamenti autunnali e invernali – ha aggiunto Riccio -. E i lavoratori comunali che figurano in smart working potrebbero essere adoperati anche per procedere a un censimento di caditoie e canaloni su tutto il territorio del capoluogo: in tal caso si avrebbe una definizione più chiare delle aree su cui intervenire e i contestuali risparmi in termini di tempo e soldi pubblici.

Il censimento – ha proseguito -, potrebbe anche consentire l’impiego mirato di autospurgo, previsto dalla legge, nei punti in cui storicamente si verificano gli allagamenti: questa azione eviterebbe la distribuzione di risorse a pioggia”.

Infine, la commissione ha valutato alcune modifiche, che verranno varate nei prossimi giorni, al Regolamento per il verde pubblico. Hanno partecipato i consiglieri Celi, Consolante, Manuela e Sergio Costanzo, De Sarro, Levato, Lostumbo, Mirarchi, Pisano, Praticò e Renda.

Redazione Catanzaro 7