Scompare Gianni Diotaiuti, avviò i primi corsi di Teatro in Calabria

(ndl) Si terranno alle 10.30 di domani, venerdì 3 gennaio, nella Chiesa di San Pancrazio a Roma i funerali del maestro di teatro Gianni Diotaiuti.

Per la cultura e la formazione di tanti attori calabresi è stato il primo punto di riferimento oltre che scopritore di talenti. Con il compianto Antonio Panzarella, infatti, fondò a Catanzaro la prima scuola calabrese di teatro nel 1974, insegnando poi anche a Chiaravalle Centrale, presso l’Accademia Nazionale teatrale di Palmi (RC) ed alla Scuola di Teatro di Reggio Calabria.

     

La seconda fase dell’attività è partita nel 1978 con la costituzione formale del Centro di Arte Drammatica (presidente Giovanni Conforto) ed il consolidamento dell’istituzione grazie anche all’utilizzo della sala teatro del Centro di Rieducazione Minorile di Via Paglia, cosa che consentì lo svolgimento di impegnativi saggi finali.

Nel 1982, sempre a Catanzaro, si diede al Centro un assetto ancora piu funzionale ed articolato (presidenza Annamaria Lombardi).

Dal 1984 l’impostazione del Centro si è ulteriormente accresciuta (presidente Cesare Mulè) con l’istituzione di corsi di cultura teatrale, mimo e trucco, e con importanti riconoscimenti della Regione Calabria. Nel periodo di maggiore fulgore 40 soci iscritti ed altrettanti allievi consentirono l’istituzione di sezioni speciali.

Grazie a lui vennero scoperti e lanciati in campo nazionale (teatro e tv) eccellenti talenti locali, come Pino Michienzi, Rosa Ferraiolo, Diego Verdegiglio, Sara Tafuri e Adele Fulciniti.

In quarant’anni di attività didattica Diotaiuti  ha formato piu di seimila allievi, alcuni dei quali divenuti assai bravi e famosi come Margherita But, Massimo Ghini, Massimo Ciavarro, Kim Rossi Stuart, Monia Guerritorie, Pamela Prati, Luca Barbareschi, Laessandro Haber, Orso Maria Guerrini, Teo Mammuccari, Rossella Brescia, Matilde Brandi e tantissimi altri.

Gianni Diotaiuti era nato a Firenze il 26 novembre del 1926

© Riproduzione riservata.

Fonte