Riapre la Galleria dell’Abbandono de “U Ciaciu”

I capolavori dell'intera produzione artistica del maestro

Riapre al pubblico la Galleria dell’Abbandono, storico luogo di esposizione dell’artista Saverio Rotundo.

Omaggio a “U Ciaciu”

A poco più di un anno dalla scomparsa dell’artista catanzarese Saverio Rotundo, Roberta Gioielli, consolidata attività del centro storico, in nome di un’antica amicizia, restituisce permanentemente alla città uno dei suoi luoghi identitari: la “Galleria dell’Arte di tutti i tempi dell’Abbandono”.

I capolavori dell’intera produzione artistica del maestro

In un nuovo allestimento, curato da Stefano Morelli, con il supporto di Aldo Battaglia e Giuseppe Sansalone, sarà possibile ammirare alcuni dei capolavori dell’intera produzione artistica del Maestro e scoprire alcuni aspetti inediti della sua attività con il docufilm “L’arte è chi la fa” di Antonio Pirrone e Francesco Lodari, prodotto da Cristina Pullano.

Tra le opere esposte, la celeberrima “Malinconia dei giorni festivi” dei primi anni Settanta, che molti ricordano esposta per i viali della città. O “L’uomo dal potere”, che Mastro Saverio offrì ai votanti quando si candidò alle elezioni comunali.

L’apertura della Galleria

L’apertura della Galleria, nel contesto delle celebrazioni della figura del Maestro Saverio Rotundo organizzate dal Comune di Catanzaro, è fissata per giorno 29 luglio alle ore 18.00 con un’introduzione del curatore.