14enne preso a pugni per aver vinto una partita di calcio in spiaggia, uomo sfugge al linciaggio della folla

Arriva attraverso i social la denuncia pubblica, dove la madre dell’adolescente descrive accuratamente quanto accaduto presso il complesso residenziale “Baia dei Canonici”, a Roccelletta di Borgia.

“Ieri sera al pronto soccorso perché una bestia– scrive la giovane madre- ha preso a calci e pugni mio figlio quattordicenne reo di aver vinto una partita in spiaggia contro il figlio”.

L’uomo, secondo quanto riportato sul profilo Facebook della madre del giovane, è fuggito via a gambe levate perché ha rischiato il linciaggio da parte della folla che ha assistito alla scena. Un episodio inquietante, che dà conferma sullo scadimento morale in cui versa la società.