Maltempo, serbatoio gpl a rischio. Fango e detriti sulla 280

Una squadra dei vigili del fuoco del distaccamento di Lamezia Terme e’ intervenuta nella tarda mattinata di ieri in via dei Normanni, nel comune di Lamezia Terme, per il crollo di un muro di contenimento nelle immediate vicinanze di un serbatoio di gpl, della capacità di 1000 lt., che alimentava una abitazione.

La squadra valutata la posizione a rischio del serbatoio, richiedeva il supporto del Nucleo NBCR/LPG per effettuare la messa in sicurezza dello stesso. Intervento congiunto di 5 unità NBCR con abilitazione LPG (esperti in interventi coinvolgenti gas di petrolio liquefatto) e della squadra del distaccamento di Lamezia Terme è valso a svuotare il serbatoio che conteneva circa 500 lt. di GPL attraverso la combustione dello stesso con l’impiego di una attrezzatura (torcia) che ha consentito al Gas di bruciare in sicurezza e, provvedendo successivamente alla bonifica del contenitore. La particolare complessità dell’intervento ha visto impegnati i vigili del fuoco sino a tarda serata. Le operazioni sono state coordinate dal funzionario I.A. Spena Maurizio del comando vugilfuoco di Catanzaro.

Altro intervento degli uomini del distaccamento volontario di Girifalco, intervenuti sulla SS280 tra gli svincoli di Maida e Lamezia Terme per uno smottamento di fango e detriti che ha interessato parte della statale. L’intervento dei vigili del fuoco è valso a ripristinare le normali condizioni di sicurezza della viabilità che per il protrarsi delle operazioni di soccorso è avvenuta su singola corsia.

     

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Fonte