L’estremo saluto a Nando Evaroni, il fioraio-tifoso (VIDEO)

QUARTIERE LIDO

di Nico De Luca – Se n’è andato di colpo, Nando, 48 anni, notissimo fioraio della famiglia Evaroni.

Il suo gazebo al cimitero di Catanzaro Lido era tappa obbligata per qualità del prodotto ma soprattutto per i modi garbati e gentili di questo gran lavoratore.

Ma dal 3 luglio del 2019 la vita di Nando era stata compromessa da un evento luttuoso terribile: la morte del giovanissimo figlio Giuseppe – deceduto in ospedale dopo un malore – lo aveva minato irrimediabilmente.

Oggi, a distanza di neppure un anno, il suo cuore non ha retto.

Nella chiesa Santa Teresa di Giovino tanta gente ha partecipato ai suoi funerali, con tutte le limitazioni di  posti e nelle manifestazioni di solidarietà alla famiglia.

Già, la famiglia. Straziante la scena finale, quando il feretro è stato  adagiato nel carro funebre per l’ultimo viaggio terreno.

A quel punto la giovane moglie, già provatissima dalla morte del figlio, si è lasciata andare in un “Basta! Basta!”, una implorazione di dolore nei confronti di un destino terribile che assieme agli altri figli ora la sottopone ad una ulteriore grande prova di fede e di forza.

Attorno a questa numerosa e conosciuta famiglia del quartiere, tantissimi amici e semplici conoscenti che non hanno fatto mancare la loro vicinanza. E non la faranno mancare neppure d’ora in poi.

Poche invece – per scelta- le corone di fiori, lui che nella lunga carriera ne aveva composte migliaia per ogni genere di cerimonia.

Tra quelle presenti una di rose gialle e rosse: la dedica degli Ultras Catanzaro, presenti con una rappresentanza.

Nando era un accesissimo tifoso delle Aquile e per questo avrà di sicuro gradito il coro (registrato) della Curva che lo ha accompagnato sul sagrato della Chiesa, tra mascherine e lacrime.

VIDEO