‘Italia Viva’, Comitati provincia Catanzaro: “Fondazione Open rispetta trasparenza”

“In merito all’attacco mediatico e giudiziario che in questi giorni vedono coinvolti la Fondazione Open, che negli scorsi anni si è occupata anche di organizzare le edizioni della Leopolda, e coloro che hanno voluto sostenerne l’azione, tramite donazioni volontarie, pur nel consueto rispetto per il lavoro della magistratura e della stampa, non possiamo che sollevare più di qualche dubbio per l’eccezionale attacco frontale – mediatico e giudiziario – nel quale, a vario titolo viene tirato in ballo Matteo Renzi e tanti cittadini che, nel corso degli anni hanno effettuato donazioni alla Fondazione”.

Lo scrivono in una nota i comitati:-Italia Viva Catanzaro, Italia Viva Amato, Città Viva Catanzaro, Adesso Lamezia Viva, Lamezia Terme Italia Europa, Società Aperta Squillace, Europa Sant’Andrea Apostolo dello Ionio.

“Da quello che si appura, facilmente, i finanziamenti alla fondazione sono tutti regolarmente tracciati e, tuttavia, due giudici fiorentini decidono che Open non è una fondazione ma un partito. Da qui l’inchiesta.
Pur tralasciando alcuni aspetti di mero aspetto logico davvero incomprensibili, la domanda sorge spontanea: chi decide oggi che cosa è un partito? La politica o la magistratura?

     

Su questo punto si gioca una sfida decisiva per la democrazia italiana per sapere se i partiti sono quelli previsti dall’articolo 49 della Costituzione o quelli decisi da due magistrati fiorentini.
Su questo aspetto saremo in prima linea.

E pensare che proprio grazie al Governo Renzi è stato abolito il finanziamento pubblico ai partiti…
Ci sono migliaia di fondazioni e “società” con politici in Italia: Open è tra le pochissime che rispetta tutte le norme sulla trasparenza.

Molti di noi sono fra coloro che nel corso di questi anni hanno donato alla Fondazione Open con la consapevolezza della piena legittimità del gesto. Trasparente e verificabile. Anche per questa ragione, oggi più che mai, sentiamo l’esigenza di manifestare pubblicamente e convintamente sostegno e vicinanza a quanti, a vario titolo, stanno subendo questa gogna mediatica. Ora più che mai ci sentiamo orgogliosi della nostra adesione a Italia Viva”.

Redazione Calabria 7

 

© Riproduzione riservata.

Fonte