Il Consiglio comunale approva tutte le pratiche

POLITICA

Il Consiglio comunale, presieduto da Marco Polimeni, ha approvato tutte le pratiche inserite all’ordine del giorno.

La relazione di Sergio Abramo sulla prima delibera – relativa alla ratifica di un atto di giunta per una variazione al Bilancio di previsione finanziario 2020-2022 – ha innescato il dibattito, di natura soprattutto politica, nel corso del quale sono intervenuti i consiglieri Sergio Costanzo, Pisano, Talarico, Ursino, Filippo Mancuso, Belcaro, Gallo, Merante, Rosario Mancuso, Levato e, a conclusione, lo stesso primo cittadino. La pratica è passata con 17 sì, tre no e un’astensione.

Il Consiglio ha poi approvato con 18 voti a favore e un astenuto la conferma, per l’anno 2020, delle tariffe della Tari già applicate nel 2019, e il riconoscimento di riduzioni delle tariffe Tari alle utenze non domestiche colpite dalla crisi causata dall’emergenza Covid-19.

La riduzione è pari a un massimo di cinque mensilità.
Via libera a maggioranza, infine, a tre pratiche di natura urbanistica sulle quali ha relazionato il sindaco (e dopo sono intervenuti i consiglieri Mottola di Amato e Talarico).