Carlopoli, tenta di ingerire cocaina per disfarsene: un arresto

Carlopoli

Il contrasto ai fenomeni delinquenziali legati agli illeciti in materia di sostanze stupefacenti continua a rappresentare una priorità per i Carabinieri della Compagnia di Soveria Mannelli, soprattutto attraverso l’incremente dei servizi per contrastare il fenomeno sia dello spaccio che della detenzione delle droghe, nonché del consumo.

È proprio nella tarda serata di ieri martedì 7 luglio che i Carabinieri della Stazione di Carlopoli, grazie ad una preliminare, meticolosa e costante raccolta di informazioni, avuto sentore di “strani movimenti” in paese, sono riusciti ad intercettare, a bordo di un’utilitaria, nel pieno centro cittadino del Comune di Carlopoli, P. T., incensurato del posto.

I sospetti si realizzavano però solo a seguito di perquisizione personale e veicolare allorquando, il 41enne estraeva dalla tasca dei pantaloni un involucro, tentando di ingoiarlo al fine di disfarsene.

Lo stesso, però, veniva immediatamente bloccato dagli operanti, i quali, recuperata la confezione, constatavano la presenza di 4 dosi di sostanza stupefacente del tipo cocaina per un totale di circa 4 grammi.

Inoltre all’interno del portafoglio veniva rinvenuto denaro contante in banconote da 20 euro, ritenuto provento dell’attività delittuosa.

All’esito della perquisizione domiciliare, sempre nella disponibilità del predetto, veniva rinvenuto un bilancino digitale di precisione, un coltello bruciacchiato e intriso della indicata sostanza stupefacente nonché materiale vario per il confezionamento.

Quanto rinvenuto è stato opportunamente sequestrato, la sostanza inviata al LASS di Vibo Valentia per gli accertamenti di rito.

Il giovane veniva immediatamente dichiarato in stato di arresto nella flagranza del reato di detenzione di stupefacenti a fini di spaccio e, dopo le formalità di rito, ristretto in regime di arresti domiciliari presso la propria abitazione, come disposto dal Pubblico Ministero di turno.

A seguito di udienza celebrata nel pomeriggio odierno davanti al Tribunale di Lamezia Terme, l’arresto è stato convalidato e allo stesso non veniva applicata alcuna misura cautelare.

Redazione Catanzaro 7