Evviva Maria, stella del mare!

La grande fede dei marinoti

portosalvo_2020

Come già preannunciato, in ottemperanza alle disposizioni anti-Covid, quest’anno tutte le processioni religiose sono state annullate.

E purtroppo, anche la caratteristica “passeggiata in mare” della Madonna di Porto Salvo, in programma ogni anno per l’ultima domenica di luglio, è stata vietata.

 

La tradizione del quartiere marinaro

La tradizione del quartiere, con la processione in mare della Vergine, ha visto ogni anno migliaia di persone che dalla riva del mare hanno assistito al suo tradizionale passaggio a bordo di un peschereccio, con al sèguito uno stuolo di natanti.

La benedizione della costa da parte della Vergine ha “chiamato” ogni anno una moltitudine di fedeli provenienti da diverse località della zona.

Un annuale appuntamento religioso, questo, che ha sempre avvolto Marina di Catanzaro in un’atmosfera suggestiva, a cui purtroppo, con grande dispiacere dei devoti del quartiere, quest’anno si è dovuto rinunciare per i postumi da coronavirus.

 

 

La grande fede dei “marinoti”

Ma i “marinoti“, molto devoti alla Vergine di Porto Salvo, protettrice dei pescatori, non si sono persi d’animo ed hanno fatto di tutto affinchè la Vergine venisse festeggiata.

E così è stato, grazie alla grande fede degli organizzatori dell’evento: ieri alle ore 21, sulla spiaggia sotto il monumento dell’ Ancora, è stata celebrata la messa della amatissima Madonna di Porto Salvo.

 

Il gruppo “Processione a mare”: Evviva Maria!

Catanzaro7 ha voluto rendere voce al gruppo “Processione a mare”, organizzatore dell’evento:

“Noi del “gruppo Processione a mare” in un certo senso abbiamo dato continuità al rito della processione a mare, abbiamo fatto scendere in mare un razzo di luce rossa (un razzo SOS) come se fosse stata la Madonna a scendere dal cielo e salire su una paranza. Ella è stata da noi rappresentata con una effige, illuminandola con alcuni led ed un faro. Successivamente, la paranza si è accostata a riva per accompagnare l’effige e lì è rimasta per tutta la celebrazione messa, per poi tornare al porto. È stato un momento molto bello”.

“Ci basta pensare ai volti dei compaesani, carichi di emozione e commozione – riferisce l’organizzazione –  desideravano tanto festeggiare la Vergine. Abbiamo fatto di tutto, il resto non conta. Noi siamo fieri ed anche commossi di quanto siamo riusciti ad organizzare”.

 

I ringraziamenti

“Un ringraziamento particolare va alla paranza dei fratelli Grattaroti  che ha ospitato l’effigie della nostra protettrice. Un grazie sentito è rivolto anche al Sig. Mele che ci ha supportati nella gestione dell’evento”. 

 

Evviva Maria, stella del mare!

 

Bruna Critelli